come spiare instagram

Sarebbe piuttosto facile definire il ventunesimo secolo come l’era dei social network: non perché ce ne siano a dozzine, ma perché quelli più grandi hanno ormai assunto un monopolio indiscusso e condizionato le nostre comunicazioni.

Non sorprende, quindi, che ci siano persone che si chiedono come spiare Instagram: il social dedicato alla condivisione di foto, nato nel 2010 e cresciuto a dismisura negli ultimi anni, è particolarmente adatto a nascondere segreti e messaggi nascosti.

I profili possono essere privati, i Direct (ovvero i messaggi tra gli utenti) non sono accessibili dall’esterno e oggi è inoltre possibile condividere video nella sezione Reels e livestream per i propri utenti.

Instagram è naturalmente disponibile sulle piattaforme principali, ovvero quelle che sfruttano i sistemi operativi Android e iOS, con il suo aggiornamento 192.X. Per questo motivo sono sempre di più le persone (si stimano infatti un miliardo di utenti attivi) che vanno alla ricerca di un’app spia per Instagram.

Fortunatamente, o sfortunatamente a seconda di dove ti trovi tra le due barricate, esistono dei metodi per spiare un profilo privato di Instagram ed è ciò che andremo a scoprire oggi. 

Perché è utile spiare i Direct di Instagram?

Naturalmente è lecito chiedersi perché dovremmo spiare i Direct su Instagram, anche se probabilmente hai già in mente una ragione per cui farlo. La maggior parte degli utenti che arriva a leggere un articolo di questo tipo, infatti, lo fa per due ragioni: da una parte perché vuole assicurarsi che nessuno possa leggere la propria corrispondenza privata, dall’altra parte perché vuole scoprire i segreti di un’altra persona.

Quando una fidanzata, infatti, cerca metodi su come entrare su Instagram del mio ragazzo, lo fa perché nutre già un sospetto. Questo può essere nato ha seguito di un comportamento insolito o una chiamata nascosta o mille altre ragioni.

Allo stesso modo, anche i genitori possono nutrire una certa curiosità nei confronti dell’attività dei propri figli, al punto di voler spiare il loro account di Instagram. Come sapere se sono in contatto con persone poco raccomandabili?

E ancora sul luogo di lavoro, innumerevoli aziende hanno visto anni di lavoro sfumare a causa di fughe di informazioni tramite gli stessi dispositivi aziendali forniti ai dipendenti. In quel caso, il controllo diventa una tutela per se stessi.

Ecco perché è necessario muoversi con attenzione e capire quale soluzione utilizzare per spiare un account social.

spiare direct instagram

Le funzioni più importanti di un’app spia di Instagram

Navigando sul web, troverai che la miglior soluzione per le problematiche che abbiamo appena evidenziato è l’utilizzo di una Instagram Spy App, ovvero un’applicazione spia per Instagram. Si tratta di un programma che, una volta installato sul dispositivo bersaglio, ci permette un controllo più o meno approfondito di questo social.

Infatti tra le numerose applicazioni che possono essere trovate online, è necessario scegliere con attenzione per ottenere le informazioni di cui abbiamo bisogno e non correre rischi inutili. A tal proposito, è bene ricordare quali sono le funzioni principali di un programma di questo tipo.

Tra queste troviamo:

  • La possibilità di tenere traccia di profili privati, a prescindere delle impostazioni di sicurezza scelte nelle impostazioni dell’app.
  • La lettura dei messaggi privati, compresi quelli cancellati in seguito, così da verificare ogni comunicazione.
  • Il controllo dei contatti, sia sul profilo che del telefono stesso.
  • La possibilità di estendere l’attività di controllo ad altri social media (come ad esempio Facebook, TikTok e WhatsApp).
  • Una funzione di localizzazione tramite il sistema GPS integrato nel telefono, così da sapere sempre dove si trovi.

Naturalmente tutte queste funzioni devono essere accessibili da remoto semplicemente utilizzando una connessione Internet, motivo per cui la ricerca che viene fatta è spesso di una Instagram spy online. 

Con quali dispositivi è compatibile l’Instagram spy app? 

Nell’articolo di oggi, prenderemo in esame una delle migliori app spia al momento sul mercato, ovvero mSpy. Questa applicazione, infatti, integra tutte le funzioni che abbiamo visto in precedenza.

Ma prima di scoprire come funziona concretamente, è necessario accertarsi che sia compatibile con il sistema operativo del dispositivo che vogliamo spiare.

In genere questo sistema operativo può essere Android o iOS. Purtroppo, per quanto riguarda il secondo caso, al momento mSpy non offre la possibilità di controllo, mentre funziona efficacemente sui dispositivi Android, anche se sarà necessario eseguire l’attività di Rooting del sistema.

Come spiare Instagram con mSpy?

Time needed: 15 minutes.

Se ti stai chiedendo come vedere le attività di una persona su Instagram, il primo passo è senza dubbio quello di installare e attivare l’applicazione sul suo dispositivo mobile. Il concetto è piuttosto semplice, anche se lo vedremo più nel dettaglio andando avanti: una volta installata l’applicazione, cosa che richiederà non più di 5 minuti, non dovrai far altro che accedere a un browser qualsiasi (computer, tablet o smartphone) e spiare da lontano e al sicuro.
Tutto il procedimento è infatti riassumibile in 3 passi. 

  1. Compra mSpy

    Il primo passo è quello di creare un account e acquistare l’abbonamento di mSpy che meglio risponde ai tuoi bisogni. Chiaramente molte persone cercano un metodo per spiare Instagram gratis, ma sebbene ci siano molte soluzioni online che apparentemente permettano di raggiungere questo risultato, il nostro consiglio è quello di fare attenzione.
    Le applicazioni spia sono al momento l’unico metodo veramente efficace e ridotta possibilità di scoperta esistenti, questo perché si trattano di una versione avanzata di un keylogger.
    E questi programmi hanno un enorme costo di sviluppo, quindi è bene fare attenzione a chi promette tanto senza chiedere niente indietro.
    Per quanto riguarda la registrazione, il consiglio migliore che possiamo dare è quello di usare un’email che il nostro bersaglio non conosca, così da non correre rischi di essere scoperti. 

  2. Installazione e configurazione

    Una volta acquistato il pacchetto che meglio risponde alle tue esigenze, non ti resta che procedere all’installazione dell’applicazione. Come abbiamo detto in precedenza, questa installazione dovrà essere effettuata sul dispositivo che vuoi controllare e sarà l’unico momento di tutto il periodo di controllo in cui dovrai manualmente accedere al dispositivo.
    Per quanto possa preoccupare l’idea di un contatto così ravvicinato con la persona che vogliamo spiare poiché potremmo destare sospetti, ricorda che l’installazione in sé non richiede più di 5 minuti, un arco di tempo ideale se vogliamo fingere una telefonata mentre il nostro telefono è scarico o un’emergenza di qualche tipo.
    Assicurati semplicemente di fare pratica su un telefono con il medesimo sistema operativo, così da sapere esattamente i passi da seguire per avviare l’installazione. Una volta partita, non dovrai far altro che seguire gli passo guidati per configurare come meglio preferisci la tua app spia.

  3. Comincia a controllare il dispositivo

    La parte più difficile è conclusa, a questo punto non devi far altro che raccogliere i frutti del tuo duro lavoro. Infatti, una volta installata l’applicazione, non devi far altro che accedere da un browser qualsiasi al tuo pannello di controllo di mSpy per avere una visuale completa e perfetta del dispositivo, con tutti i suoi segreti.
    A tal proposito, il consiglio che possiamo dare è quello di utilizzare per il controllo un dispositivo a cui il bersaglio non ha accesso o, meglio ancora, di sfruttare la funzione di navigazione in incognito compresa in tutti i browser per non lasciare traccia della tua attività.
    Questo è l’aspetto a cui dovrai prestare maggiore attenzione nel corso del tuo periodo di spionaggio, poiché questo si protrarrà nel tempo ed è facile commettere errori se non si è cauti. Evita infatti di spiare quando la persona in questione è vicina e non lasciare traccia del tuo operato (sarebbe abbastanza imbarazzate veder apparire una ricerca per un’app spia nella tua cronologia di Internet, no?).

In conclusione: come spiare Instagram senza il telefono della vittima? 

Arriviamo quindi alla fine di questo articolo sottolineando ancora una volta un aspetto che riteniamo molto importante: se sei alla ricerca di un metodo su come spiare Instagram senza il telefono della vittima, ti invitiamo a cambiare idea. Un minimo contatto è necessario e la soluzione che prevede meno contatto è proprio mSpy, tramite la quale potrai spiare Instagram da remoto dopo l’installazione.

L’idea stessa di poter spiare un telefono da lontano senza averlo mai toccato è pura illusione: per quanto esistano dei sistemi avanzati di hacking che permettono di accedere a un dispositivo sfruttando l’errore umano, questi non sono risultati che sono ottenibili da un utente comune e richiedono profonde conoscenze del mondo dell’informatica.

Per questo, se proprio è necessario spiare un dispositivo per la tua sicurezza o quella dei tuoi cari, il consiglio migliore che possiamo dare è quello di investire in un’applicazione spia che ti permetta di ottenere esattamente quello che stai pagando. Fortunatamente il costo è molto limitato e permette un controllo esteso nel tempo e nelle sue funzioni.

Ricorda solo di non abusare di questo potere, in quanto queste app vanno usate solo quando necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *